La Fra sul Regionale Trenitalia 2062 Brescia – Milano Centrale

Dopo mesi d’assenza ( dovuto al fatto che ho trovato finalmente un lavoro e quindi non posso molto viaggiare da/verso Roma) torno a fare una breve recensione di un mio viaggio in treno!

A causa di incomprensioni burocratiche sono stata obbligata a recarmi in giornata a Milano per svolgere un corso di sicurezza sul lavoro : quale occasione migliore per tornare a fare una recensione di viaggio?

Dovevo essere a Milano per le ore 14 ( zona Duomo) ma , a causa dell’assenza di treni regionali in quella fascia d’ora che mi permettessero di arrivare in orario, ho dovuto partire la mattina prendendo il treno da Brescia alle ore 10.28

Data viaggio : 17/03/2017

Numero treno:  2062

Compagnia Ferroviaria : Trenitalia

Classe di servizio : Seconda classe

Partenza da Brescia ore 10.28– Arrivo a Milano Centrale ore 11.35 ( in orario)

Arrivata in stazione 10 minuti prima della partenza mi reco al binario 2 da dove parte il treno , il nuovo sottopassaggio ai binari rimesso a lucido non è affatto male!

Il treno arriva puntuale e mi siedo a uno dei pochi posti liberi e noto che fa molto caldo! Successivamente a meta’ strada qualcuno apre dei finestrini quindi la situazione migliora decisamente.

In tutto il viaggio purtroppo non è passato il controllore a verificare i biglietti , questa cosa mi fa  infuriare visto che molto spesso su questa tratta sale gente che non paga il biglietto e si fa il viaggio a gratis. Perche’ io pago e loro no? Mah!

In verita’ il controllore c’era ma si è fermato alla carrozza prima della mia dove c’era già gente pronta alla fuga in caso di suo arrivo . In compenso per la prima volta in vita mia insieme al controllore ho notato due guardie sicurezza Trenord !

Il viaggio scorre tranquillamente e dopo 6 fermate arriviamo in stazione a Milano Centrale: amo la maestosità di questa stazione e il viavai di gente che transita da li’.

Non ho potuto fare molte foto in questo viaggio perche’ come già scritto la carrozza era piena , mi rifarò nelle prossime recensioni!

Il treno è arrivato in orario a Milano Centrale , successivamente ho preso la metropolitana per recarmi in zona Duomo .

 

Alla prossima

 

La Fra

 

 

Annunci

La Fra su Ntv Italo 9993 Brescia – Roma Termini

Data viaggio : 27/01/2017

Numero treno:  9993

Compagnia Ferroviaria : Ntv Italo

Classe di servizio : Smart

Partenza da Brescia ore 07.27 – Arrivo a  Roma Termini ore 11.35 ( 10 minuti di ritardo)

E rieccomi qua dopo due mesi a postare qualcosa! Non potevo esimermi dal fare una recensione del mio primo viaggio del 2017 verso la capitale. Ultimamente uso solo Italo sopratutto per il prezzo basso dei biglietti : questa volta ho deciso di provare a viaggiare in classe Smart ( di solito viaggio in Smart Cinema che preferisco ) .

Partenza di mattina presto , arrivo in stazione che il treno è in fase di pulizia quindi mi prendo del ” freschetto” sul binario in attesa della apertura delle porte !

15 minuti prima della partenza è possibile salire e raggiungo il mio posto nella carrozza 10 classe Smart.

Il mio posto è un posto da due viaggiatori   e devo dire che il sedile non era il massimo della comodita’ … Lo ho trovato stretto , in due c’era poco posto in generale anche solo per la giacca o una eventuale borsa da donna. Il tavolino era pulito , prese caricabatteria funzionanti e cestino vuoto alla partenza !

 

Per il prezzo pagato non mi lamento affatto , ma a parita’ di costo molto meglio la classe Smart Cinema con sedili a mio parere più comodi  ( la Cinema ha disponibilita’ limitata) .

Il viaggio scorre comunque bene , arriviamo a Roma Termini con 10 minuti di ritardo e io mi godo i miei quattro giorni a Roma di vacanza .

trenotermini.jpg

Mia opinione generale? Si puo’ fare meglio!

Alla prossima

La Fra

 

 

 

La Fra su Flixbus Brescia -Roma Tiburtina ( si, non è un viaggio in treno )

Ed eccomi con una nuova recensione :stavolta ho deciso di pubblicarla sul blog e non sulla mia pagina Facebook perchè non è una recensione di un viaggio in treno , bensì in pullman!

Ho provato il servizio pulman Brescia – Roma della compagnia di trasporti Flixbus presente in Italia da qualche mese su varie tratte nazionali.

Cominciamo con la recensione :

Data viaggio : 17/11/2016

Linea : 522 Bergamo – Roma Tiburtina ( ferma a Brescia , Verona, Modena, Bologna Casalecchio)

Compagnia : Flixbus

Partenza da Brescia ore 07.55– Arrivo a  Roma Tiburtina ore 15.47

Arrivo con armi e bagagli ( Flixbus consente due bagagli da mettere ” in stiva” e un bagaglio a mano) alle 7.40 alla autostazione Saia e dopo 10 minuti di attesa arriva il bus Flixbus che mi porterà a Roma Tiburtina

Il pullman arriva da Bergamo con 5/6 passeggeri : dopo aver mostrato il mio biglietto all’autista e messo la valigia nel portabagagli salgo a bordo con le altre 20 persone presenti alla fermata di Brescia.

All’interno il pullman è il classico bus che si usa per fare viaggi lunghi/gite , lo spazio per le gambe è a mio parere buono e in fondo al bus è presente un bagno . La presa di corrente è a lato del sedile e la seduta è abbastanza comoda. Presente anche un piccolo tavolino dove appoggiare oggetti . Da non trascurare la presenza di Wi Fi gratuito.

 

Il viaggio scorre e passiamo Verona , Modena e Bologna. Dopo quattro ore di viaggio è prevista una sosta di mezz’ora per sgranchirsi le gambe presso l’autogrill Cantagallo sull’Autostrada A1.

pullman

Arriviamo a Roma Tiburtina in anticipo di 10 minuti ( non abbiamo trovato traffico , ovviamente gli orari d’arrivo  dei bus Flixbus potrebbero variare   a seconda dell’eventuale traffico )

 

Giudizio generale conclusivo : il servizio di autobus Flixbus è molto valido per chi con pochi soldi ( io ho pagato 20 euro circa a/r comprandolo un mesetto prima ma anche sottodata non si paga tanto) vuole viaggiare. Nel mio caso 8 ore di pullman ovviamente si sentono a fine viaggio , ma se non si hanno molte pretese è una valida opzione di viaggio ! L’esperienza Flixbus ( ho fatto a/r giovedi/domenica) per me è stata positiva , se ricapiterà l’occasione credo di ripeterla!

Alla prossima recensione

 

La Fra

10 cose che una donna deve portarsi nella borsa quando viaggia

Oggi mi rivolgo sopratutto alle donne ! Noi donne come tutti sanno quando viaggiamo o nella vita di tutti i giorni  abbiamo la borsetta che pare quella di Mary Poppins da quanti oggetti può contenere..

borsa

Ovviamente anche quando partiamo per un viaggio su rotaia  siamo organizzatissime : oggi vi consiglio qualche oggetto che secondo me non può mancare nelle nostre borsette da viaggio!

Cominciamo …

 

  1. SALVIETTE RINFRESCANTI : state andando ad un appuntamento di lavoro o dal vostro principe azzurro che non vedete da millenni e dopo 4 ore di viaggio vi sentite uno straccio da pavimenti? Le salviette rinfrescanti sono un must durante un viaggio in treno , molto utili !
  2. AMUCHINA : insomma in parole povere un disinfettante per le mani! Se siete schizzinose o semplicemente siete emuli dei protagonisti del programma di Real time “Malati di Pulito” l’Amuchina è da non dimenticare a casa.
  3. POCHETTE TRUCCO E PARRUCCO : ovviamente ricollegandoci al punto 1 per essere impeccabili in treno bisogna necessariamente munirsi di un pettinino portatile con specchietto incorporato e una piccola scorta di trucchi!
  4. FAZZOLETTI DI CARTA : visto i continui sbalzi di temperatura ( freddo polare /caldo africano ) presente sui treni un raffreddore è sempre in agguato quindi bisogna assolutamente munirsi almeno di un pacchetto di fazzoletti, utili anche alla toilette in casi di emergenza.
  5. UN POWERBANK : hai il telefono scarico , devi caricare assolutamente il tuo cellulare ma la presa per il caricabatterie non funziona ? In tuo aiuto arriva il Powerbank , utile alleato nei miei ultimi viaggi in treno .
  6. AURICOLARI : ottimi per isolarsi ascoltando della musica dal cellulare se il vicino di posto continua a russare , necessari per vedere i film nella carrozza Cinema di Italo!
  7. CIBARIE VARIE : uno snack per spezzare la fame o una bottiglietta d’acqua deve sempre esserci in borsa . Se volete farvi spennare nella carrozza Ristorante/Bar di Trenitalia o alle macchinette automatiche di Italo fate vobis ma non ditemi che non vi avevo avvertito.
  8. UN BUON LIBRO : se siete appassionati di lettura un buon libro vi farà passare le ore di viaggio in un battibaleno. Per chi non ama la lettura propongo un bel pisolino ristoratore o una chiaccherata con il vicino di posto !
  9. PC PORTATILE/TABLET : per vedersi un buon film o per lavorare durante il viaggio ( linea wi fi funzionante permettendo) .
  10. IL BIGLIETTO DEL TRENO : senza biglietto ovviamente è vietato viaggiare. Quando passa il controllore a verificare il biglietto potete dargli la ricevuta cartacea o mostrargli la mail /screenshot di avvenuto acquisto (lo screenshot si ottiene tramite applicazione da cellulare ) .

E voi donne cosa vi portate nella borsa quando viaggiate?

Alla prossima

La Fra

COMUNICAZIONE!CHIUDO IL BLOG :(

No  tranquilli non chiudo il blog anche se siete sempre i soliti quattro gatti a seguirmi 🙂   Da oggi ho deciso di inserire le recensioni dei mie viaggi sulla mia pagina Facebook ” In treno con la Fra” e i restanti post qui sul blog ….

Ho già fatto e pubblicato una recensione di un viaggio Brescia – Bologna , se volete darci una occhiata siete i benvenuti!

 

Vi aspetto con le mie recensioni ( solo quelle ) su Facebook  al link : https://www.facebook.com/intrenoconlafra

 

alla prossima

 

La Fra

 

IVOL – Io viaggio ovunque in Lombardia

ivol

Qualche post fa vi avevo accennato che quando vado a Milano in treno uso come titolo di viaggio il biglietto giornaliero IVOL ma non vi avevo spiegato il suo modo di utilizzo : ora ve lo spiego perchè per me è stato una rivelazione !

Il sito Trenord .it scrive


Tra i titoli “Io Viaggio Ovunque in Lombardia” sono disponibili biglietti per brevi periodi (1, 2, 3 o 7 giorni) per viaggiare su tutta la rete di trasporto pubblico locale (autobus urbani e interurbani, tram metropolitani e ferroviari suburbani e regionali) della Regione.

Permettono di muoversi per tutta Lombardia utilizzando qualsiasi mezzo di trasporto pubblico: bus urbani ed extraurbani, tram, filobus, metropolitane, treni suburbani e regionali di 1° e 2° classe, battelli sul lago d’Iseo, servizi a chiamata, funivie e funicolari di trasporto pubblico.

Della gamma di abbonamenti IO VIAGGIO OVUNQUE IN LOMBARDIA oltre a quelli sopracitati si possono trovare anche abbonamenti mensili e annuali ma nel mio caso utilizzo sempre e solo quello giornaliero.

Il biglietto è acquistabile sia nelle biglietterie Trenord che in quelle Trenitalia , va convalidato alla prima corsa del treno/mezzo che si utilizza , non ha scadenza ed è venduto al prezzo di 16 euro.

Ora vi spiego perchè sono anni che ne usufruisco   portando come  esempio un mio ipotetico viaggio in giornata a Milano …

Biglietto Brescia /Milano andata e ritorno in 2° classe Euro 14.60

2 Biglietti singolo Atm Milano area urbana Euro 1.50

Il totale , utilizzando due corse di mezzi pubblici , è di 17.60 euro mentre usando IVOL con 16 euro abbiamo incluso il treno in prima classe e tutti i mezzi di trasporto presenti  sul territorio illimitatamente . Direi che il risparmio esiste eccome! 🙂

se avete bisogno di informazioni su IVOL ecco il link  dove è tutto spiegato

Trenord – biglietti

Al prossimo post

La Fra

La Fra sul regionale Trenitalia 2096 Brescia – Milano Centrale

Data viaggio : 04/08/2016

Numero treno:  Regionale  2096

Compagnia Ferroviaria : Trenitalia

Classe di servizio : 2° classe

Partenza da Brescia ore 10.25– Arrivo a  Milano Centrale  ore 11.35

 

Come ogni anno  durante il periodo  di ferie del mio ragazzo  qui a Brescia , ci piace organizzare una gita a Milano  . Andiamo ovviamente in treno perchè parcheggiare a Milano è improponibile e per visitare la città è comodo utilizzare i mezzi ( noi  abbiamo viaggiato con l’abbonamento giornaliero Trenord IVOL  di cui farò un post molto presto ) .

Non essendo  la prima volta nella città meneghina  la nostra amica Lisa ci propone di vedere una zona nuova  : l’area di Porta Garibaldi e piazza Gae Aulenti.

Dopo un rocambolesco arrivo in stazione causa traffico , riusciamo a prendere il treno al volo. Viaggiando con IVOL abbiamo diritto alla prima classe ma su questo treno  non c’e  : poco male  il treno è quasi vuoto ! Ovviamente l’aria condizionata è accesa ma fortunatamente non è troppo alta…

Il viaggio scorre tranquillamente ed  arrivati a Milano Centrale mi accorgo che il controllore non era passato , male male! Anche nel viaggio di ritorno  nessuna ombra del controllore : era in pausa caffè? Mistero!

Siamo arrivati puntuali e  abbiamo preso la metropolitana  linea Verde che in pochi minuti ci ha portato a Garibaldi dove ci aspettava Lisa . La zona mi è piaciuta , molto moderna e molto particolare il famoso ” bosco verticale”.

Ecco alcune foto della giornata 🙂

 

 

Alla prossima Milano!

 

La Fra

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tornare bambini – visita al plastico Cidneo

Domenica pomeriggio di luglio , caldo pazzesco ! Era da tanto che io e il mio ragazzo non andavamo a fare una bella passeggiata e quindi abbiamo deciso di andare ” in castello ” come si dice a Brescia .

Il castello di Brescia è un bellissimo castello situato sul colle Cidneo , luogo ideale per passeggiate e per avere una bella visuale dall’alto della città.

Quando ero piccola nel fine settimana era  usanza andare a passeggiare in castello ,  e la cosa che volevo visitare era  la stessa che tuttora mi   affascina: il plastico ferroviario  !

Il plastico  ,  gestito dal  Club Fermodellistico Bresciano  e inaugurato  il  21 dicembre 1969 , è situato all’interno dell’edificio chiamato “grande miglio “.

Riguardo al plastico il sito internet del Centro Fermodellistico Bresciano   scrive :

Il 21 Dicembre 1969 con la classica cerimonia del taglio del nastro il nostro Club consegnava a tutta la cittadinanza bresciana quello che allora era il più grande plastico ferroviario aperto al pubblico di tutta Europa. Da allora ogni Domenica è possibile visitare gratuitamente il plastico. Oltre 18 treni in movimento contemporaneamente su 8 linee, un grande scalo merci dove vengono formati i treni, ed un paesaggio curato fin nei minimi particolari sono sicuramente un ottimo biglietto da visita per questo impianto che non sembra minimamente risentire del peso degli anni.

Costruito in scala HO, ha subìto notevoli cambiamenti sia per quel che riguarda la parte paesaggistica (migliorata e rinfrescata di recente) sia per quel che riguarda la parte elettrica, con un sostanziale miglioramento ed ammodernamento degli automatismi nei quali sta sempre più prendendo piede l’elettronica.

Il plastico era parecchio tempo che non lo visitavo e rivedendolo mi è tornato in mente  il periodo delle mie visite da bambina  .  Una cosa che mi ha fatto molto piacere è stata trovare  famiglie con bambini visitare il plastico (i bambini parevano molto interessati ) .

 

 

Il plastico è aperto tutte le domeniche con orario solare dalle 14.30 alle 17.30 , mentre con orario legale dalle 15.00 alle 18.00 . L’ingresso al plastico è gratuito ( è gradita una offerta).

Se passate da Brescia e siete appassionati di plastici , visitatelo!

Alla prossima

Fra

 

 

 

 

La Fra su Ntv Italo 9993 Brescia – Roma Termini

Erano mesi che non visitavo Roma e grazie a un prezzo conveniente ho acquistato un biglietto per due giorni nella capitale. Ho deciso di testare Italo in un orario diverso dal solito : partenza alle 6.55 da Brescia .

 

Data viaggio :22/06/2016

Numero treno :9993

Compagnia Ferroviaria : NTV Nuovo Trasporto Viaggiatori

Classe di servizio :Smart Cinema

Partenza da Brescia  ore 06.55 – Arrivo a Roma Termini  ore 11.05 ( orario previsto 10.45 , 20 minuti di ritardo  )

Arrivata verso le 6.45 in stazione , trovo il mio treno pronto sul binario e mi avvio al mio posto : per l’ennesima volta sono in carrozza cinema e entrando mi accorgo che a parte una signora con due bambini non c’era nessuno!

Partiamo puntualissimi ma purtroppo causa traffico sulla linea ci fermiamo prima della stazione di Desenzano una decina di minuti . Nella carrozza a mio parere fa troppo freddo, l’aria condizionata è veramente troppo alta! Al controllo dei biglietti chiedo di abbassarla e effettivamente dopo l’arrivo a Verona ( forse anche perchè poi la carrozza si è riempita a tappo) si stava molto meglio.

Durante la tratta Brescia – Verona sugli schermi è stato trasmesso un documentario , successivamente il film ” La prima cosa bella” di Paolo Virzi.documentario

 

Il viaggio scorre come sempre e io faccio la mia solita ispezione in bagno : chi scova l’errore ortografico in inglese?

 

Arriviamo nella Capitale con 20 minuti di ritardo . Il viaggio di ritorno doveva essere  venerdi  24 giugno alle ore 19.15 da Roma Termini ma causa sciopero ho dovuto anticiparlo al giorno prima con partenza alle 15.15.

Italo alla fine non è cosi tanto male , vi aspetto alla mia prossima  recensione !

La Fra

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ritornare ricordando….

 

Cavolo sono già passati due mesi dal mio ultimo post che in pochi hanno letto ! In questi due mesi ho pensato di abbandonare tutto della serie ” tanto ormai i blog sono solo di viaggi e makeup, chi si interessa di treni ” ma oggi ho deciso di riprendere in mano il mio blog , proprio oggi che è una data nera per il panorama ferroviario italiano .

29 giugno 2009 – Stazione di Viareggio ( LU)

Sono le 23.48 quando il treno 50325 composto da 14 cisterne piene zeppe di GPL esce dai binari prima di entrare nella stazione ferroviaria. Da li l’esplosione e l’inferno.

Ci furono 32 morti e 25 feriti , una vera tragedia . Ognuno dei morti aveva storie di vita alle spalle ma una in particolare mi ha colpito : quella del 43 enne Rosario Campo .

Rosario Campo era un falegname di origine siciliana che a quell’ora si trovava con la moglie a bordo della sua Yamaha in via Burlamacchi , strada che costeggia i binari della stazione. Stava tornando con la moglie dalla sua azienda dove era andato a prendere un telefonino dimenticato , chissà  i due cosa stavano pensando viaggiando sulla loro moto  , magari di andare a prendersi un gelato o farsi una passeggiata visto il caldo estivo…

Carbonizzato. L’esplosione lo ha carbonizzato all’istante e ucciso in un secondo . La moglie, sbalzata via dalla moto e rimasta viva per miracolo venne soccorsa e portata al reparto grandi ustionati dell’ospedale di Cesena .

Sono passati sette  anni . Ricominciando  a scrivere su questa pagina ho deciso di parlare di questa strage e ricordare come posso i 32 morti di questo incidente .

 

stazione
la stazione dopo lo scoppio ( credits ilgiornale.it)

 

Alla prossima

Fra